Politica

Grotta di Sant’Angelo, DèS interroga il sindaco “quando l’apertura al pubblico?”

La Redazione
La segnaletica per le Grotte di Sant Angelo
Annosa la questione della grotta con forti potenzialità, ad oggi abbandonata al degrado.
scrivi un commento 17

Torna saltuariamente tra le pagine della nostra testata l’annosa questione inerente alla Grotta di Sant’Angelo, sito dedicato a San Michele Arcangelo, si trova a circa 6 km dalla nostra città su via Montefreddo, all’interno del territorio del Parco dell’Alta Murgia. Importante grotta naturale, di origine carsica e di eccezionale valore storico-artistico e turistico, è ricca di affreschi ed antichi graffiti risalenti sino al IV-V secolo d.C.

nn

Questa volta a parlarne è l’associazione Democratici è Sereno Aps. “Con Delibera di Giunta comunale n. 136 del 31 agosto 2015 e determinazione del Dirigente n. 436 del 16   dicembre 2015 – ricordano – fu approvato il progetto esecutivo ed avviata la gara per la realizzazione del “progetto di recupero, restauro e valorizzazione” della parte superiore della Grotta, basilica medievale ed aule didattiche con posti di accoglienza turistica-I stralcio- per l’importo complessivo di un milione di euro. Successivamente, mediante Convenzione firmata il 30 dicembre 2016 tra il Sindaco Michele D’Ambrosio di Santeramo e la Città metropolitana di Bari fu finanziato, contestualmente alla concessione del contributo di 70.000 € per la ZTL di Santeramo, un altro progetto di 530 mila euro per il “recupero, restauro, e valorizzazione del complesso Sant’Angelo II stralcio”, per consentire il completamento degli interventi di recupero e l’apertura al pubblico della Grotta.”

nn

A fronte degli sforzi iniziali, “l’attuale amministrazione comunale, in carica da oltre quattro anni, non è stata ancora capace di portare a termine i lavori.  Tutto è in alto mare, nessun affidamento ad un gestore, la grotta è ancora tristemente chiusa e nel degrado.”

nn

Democratici è Sereno ricordano anche l’importanza culturale, turistica ed economica della Grotta per Santeramo per l’inserimento della Grotta nel circuito turistico Matera/ Altamura / Alberobello/ Castellana Grotte e nell’itinerario Cammino Materano: camminatori provenienti da tutt’Italia ( oltre 250 turisti al mese nelle stagioni di primavera – autunno  che alloggiano nei Bed& Breakfast). Come centro di accoglienza turistica  (organizzazione di iniziative  relative alle grotte ed  al culto micaelico, centro ristoro per il Cammino materano e visitatori dei Comuni del Circondario,  ecc.).”

nn

In ultimo l’associazione interpella il sindaco Fabrizio Baldassarre e gli amministratori del Comune di Santeramo in Colle, “quanto tempo ancora la città deve attendere per l’apertura al pubblico della Grotta di Sant’Angelo?”

n

domenica 12 Settembre 2021

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti